Chi sono

Sono nato a Firenzuola (Fi) il 7 maggio 1957 e risiedo a Firenze dall’età di 18 anni

Attività lavorativa scolastica
-Professore da 39 anni presso l’istituto di Istruzione Superiore Statale dei Geometri Salvemini di Firenze, di Tecnica e Pratica della Topografia, della Progettazione, della Sicurezza in Cantiere e Impianti
-Membro eletto sia nella Giunta che nel Consiglio d’Istituto della medesima scuola superiore -Figura obiettivo e /o responsabile da oltre 15 anni per le scuole medie inferiori per l’orientamento in entrata rispetto alle scelte degli studenti verso gli istituti superiori
-Ideatore di un corso sperimentale quadriennale approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione attualmente attivato presso l’Istituto Salvemini
-Ideatore e organizzatore di una “curvatura” scolastica finalizzata a una più attuale formazione della professione del geometra con nuovi obiettivi adeguati alle esigenze del mercato. Nello specifico la “curvatura” tratta di architetture di interni ,design e arredo urbano. Questo nuovo corso ha permesso l’ampliamento dell’offerta formativa dell’Istituto rilanciando le iscrizioni.

Attività lavorativa imprenditoriale
– Impegnato da sempre anche in attività imprenditoriali nel ruolo di socio in società di capitale in quanto ciò conciliabile con la professione di docente della scuola pubblica
– Socio e collaboratore nell’attività di famiglia di commercio all’ingrosso e dettaglio nel settore alimentare dal 1975 al 1984
– Impegnato in relazioni pubbliche e pubblicità per 2 locali notturni dal 1980 al 1986.
– Socio paritario in un’industria manifatturiera iscritta all’Associazione Industriali nella provincia di Rovigo dal 1988 al 2005
– dal 1989 ad oggi Socio e creatore di società di capitale nel settore del Commercio di abbigliamento nell’ambito dello smaltimento degli overstocking di produzione, con apertura di 6 punti vendita ubicati in Prato, Borgo San Lorenzo, Firenzuola, Bologna, Pianoro ( Bologna) e Melara provincia di Rovigo; Società con sede fiscale in provincia di Rovigo e attualmente in attività
– esperienze nello studio e nella creazione di Marchi commerciali registrati e di prodotti di mercato appartenenti a settori diversi attualmente sul mercato
– continuativa esperienza nell’ambito di ristrutturazioni di immobili di proprietà nella veste di committente ,progettista e coordinatore dei lavori

Esperienze politiche
– 1997 membro per l’organizzazione della campagna elettorale e per le elezioni suppletive nel collegio uninominale del Mugello per Antonio Di Pietro, contro Giuliano Ferrara e Sandro Curzi
– 2001 responsabile organizzativo della raccolta e deposito delle firme e della formazione delle liste nei 6 collegi uninominali di Firenze e Provincia per conto dell’Italia dei Valori lista di Pietro
– 2001 Elezioni politiche di maggio candidato nel collegio uninominale 1 Firenze centro opposto a Vannino Chiti e Denis Verdini sempre per Italia dei Valori lista Di Pietro
– Candidato nella quota proporzionale della Toscana per le stesse elezioni politiche
– 2001 fine anno; nominato Responsabile organizzativo della Toscana e Coordinatore per il Comune di Firenze per l’Italia dei valori
– 2004 elezioni per gli enti locali in Toscana; candidato Presidente della Provincia di Firenze per la Lista Consumatori Codacons contro Matteo Renzi, Tondi Federico e Targetti Sandro.
Candidato Sindaco del Comune di Prato per la Lista Consumatori Codacons
– 2005 nominato Segretario Politico Nazionale della Lista Consumatori Codacons espressione politica nata da alcune associazioni di consumatori la cui più nota è il Codacons
– 2006 siglato personalmente un accordo politico con Romano Prodi e concordato entrata ufficiale nell’ Unione simbolo che permette al centro-sinistra guidato da Prodi di vincere le elezioni del 2006 e di formare il governo
– 2006 elezioni politiche candidato in terza posizione dopo Carlo Rienzi Presidente del CODACONS e Giuseppe Pizza Segretario nazionale della Democrazia Cristiana in 11 circoscrizioni italiane per le per la camera dei deputati
-2008 capolista alla Camera per le elezioni politiche in Toscana per l’Unione Democratica per i Consumatori nata dalla Associazione Consumatori CODACONS e ADUSBEF e i Democratici con Bruno De Vita presidente ADUSBEF, Willer Bordon e Roberto Manzione
– 2014 candidato Consigliere per il Comune di Firenze per il M5S.

Subito dopo le elezioni Amministrative di cui sopra mi sono definitivamente allontanato dal M5S non condividendone le politiche sia locali che nazionali.

-Eletto per surroga a consigliere del Quartiere 2 di Firenze con il M5S incarico al quale ho rinunciato per i motivi di cui sopra.
-I miei punti di vista divergenti dal M5S hanno trovato una profonda sintonia con la linea politica di Matteo Salvini e della LEGA alla cui attività mi sono avvicinato da alcuni anni. La concretezza delle idee proclamate e praticate, la vicinanza alle persone, ai territori, all’Italia e all’Europa seppur con un connotato molto diverso da quello dell’Europa di oggi, mi hanno reso fiducioso che cambiare è possibili. Tutto ciò rappresenta per molti di noi un punto di riferimento dal quale partire per migliorare la posizione economica e sociale del nostro Paese e, l’attuale esperienza di governo, nonostante i condizionamenti derivanti dalla situazione così particolare, stanno davvero dimostrando agli italiani le indiscusse qualità e volontà della LEGA.

Attività sociali
socio fondatore e membro attivo con varie cariche ricoperte nel LION CLUB FIRENZUOLA FIRENZE Attualmente svolgo attività di volontariato e ho costanti relazioni con gruppi di volontari attenti alle tematiche ambientali, alla salvaguardia urbana delle piante e dell’ambiente in genere, al benessere di tutti gli animali (es. canile del termine).
In generale posso affermare che tutte le mie esperienze di vita sono sempre state caratterizzate da peculiari capacità organizzative e da facilità di relazione interpersonale oltre che di comunicazione ad ogni livello di impegno.
Tengo inoltre ad affermare che le mie esperienze politiche sempre sono state tese alla ricerca del cambiamento della politica del nostro paese. Un cambiamento che secondo me deve nascere dalla società civile e che è necessario per il rilancio dell’Italia; sia come rappresentazione del grande valore della nostra imprenditoria, che nel valore della nostra immensa cultura. Un rilancio al quale oggi ancora di più vorrei dare il mio contributo di impegno e di passione.